• Antonella Sportelli

Gaddo Gaddi


Gaddo Gaddi. Pittore e mosaicista fiorentino, operante nella seconda metà del secolo XIII fino al terzo decennio del trecento. La "Vita" che ne dà il Vasari è estremamente elogiativa, ma piena di notizie contraddittorie.


Gaddo Gaddi, mosaico, Incoronazione della Vergine, Firenze
Gaddo Gaddi - Incoronazione della Vergine

È molto probabile che gli spetti il mosaico con l'Incoronazione della Vergine sulla porta interna di Santa Maria del Fiore, in cui espressioni gotiche si innestano sulle forme bizantine. Fu operoso anche nel grande ciclo musivo del Battistero fiorentino, dove si può riconoscere la sua mano in alcune scene della Vita di Cristo e di San Giovanni Battista (Strage degli Innocenti, la Cena, la Presa di Cristo, San Giovanni in carcere, la Guarigione del paralitico, la Danza di Salomè).


Nonostante la sua figura sia ancora poco chiara si può affermare che egli ebbe una posizione preminente tra gli artisti fiorentini del tardo Duecento, accanto a Cimabue e all'ancora misterioso Andrea Tafi. Stando alle notizie del Vasari, Gaddo Gaddi godé anche di una notevole reputazione fuori Firenze, tanto che si dovrebbero a lui una parte della decorazione musiva della facciata della Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma, e altre opere sempre a Roma, poi a Pisa e ad Arezzo.

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti